Il concetto di museo è davvero molto vasto. Nell’immaginario collettivo, si pensa subito alle raccolte di quadri e opere d’arte ma, di fatto, esistono davvero moltissimi tipi di musei particolari e insoliti, che mettono in mostra la storia, la cultura e oggetti particolari. Oggi abbiamo pensato di suggervi 5 musei diversi dal solito che si trovano in Sicilia e che dovreste visitare.

Musei insoliti da vedere in Sicilia

  1. Museo dell’Acciuga di Aspra. Si trova al primo posto della classifica di TripAdvisor e ha ricevuto moltissime recensioni positive da parte dei visitatori. Racconta la storia di questo piccolo pesce dalla leggenda ai giorni nostri. Ideato e realizzato dai fratelli Girolamo e Michelangelo Balistreri per difendere l’antica arte della pesca e della salagione delle acciughe.
  2. Museo Internazionale delle marionette Antonio Pasqualino di Palermo. È è un museo di tradizioni popolari di Palermo, intitolato ad Antonio Pasqualino, che raccolse il primo nucleo della collezione di pupi siciliani, burattini e marionette provenienti da tutto il mondo. Nel 2017 ha vinto il Premio Icom Italia come Museo dell’anno.
  3. Museo del Giocattolo di Sciacca. Anche questo museo ha ricevuto recensioni molto positive da parte dei visitatori. È nato nel 2014 e ha subito accolto tanta gente desiderosa di conoscere questa nuova realtà. Ognuno partecipa con emozioni diverse: gli adulti si emozionano ricordando attraverso i giocattoli i tempi passati e i bambini si affascinano osservando giocattoli ormai troppo diversi dai loro. Il museo è diviso per decenni: ogni ambiente visitato ricostruisce nei piccoli particolari un’epoca passata in un susseguirsi di stanze. La visita media dura circa 1 ora.
  4. Museo Arte Contemporanea Sotto Sale di Raffo (Petralia Soprana – Palermo). Più di 80 km di gallerie compongono il sito estrattivo della miniera di Sale Italkali di Raffo. Formatosi cinque milioni di anni fa per una serie di rari eventi geologici e per il prosciugarsi del mar Mediterraneo, questo giacimento di salgemma purissimo, a forma di uovo coricato, lungo quasi un km, ospita al suo interno per concessione della Società Italkali il MACSS, museo di Arte Contemporanea Sotto Sale. Con le sue sculture di Salgemma rappresenta un caso unico di museo di arte contemporanea dentro una miniera attiva. È possibile visitare il museo, aperto solo al sabato, contattando il 3663878751.
  5. Museo del Vino e della Civiltà Contadina. Il Museo, allestito nelle antiche scuderie del Palazzo dei Principi di Palagonia, in via del Quattro Aprile a Palermo, consente al visitatore di acquisire una conoscenza della produzione enologica siciliana più significativa, sia mediante wine tasting, che con l’ausilio di supporti audiovisivi e telematici. La visita al Museo, aperto tutti i giorni (escluso festivi) dalle ore 09 alle ore 12, si conclude, a richiesta, con la degustazione del vino proposto dai sommelier addetti.
  6. Museo delle Maioliche Stanze al Genio di Palermo. La Casa Museo “Stanze al Genio” ha sede in un appartamento privato all’interno di una parte del piano nobile di Palazzo Torre Pirajno. Il Palazzo si trova nel quartiere storico della Kalsa ed è stato edificato tra la fine del XVI secolo e gli inizi del XVII secolo nell’antica via Porta Termini oggi denominata via Giuseppe Garibaldi. La collezione principale è costituita da mattonelle maiolicate siciliane e campane utilizzate come pavimenti e rivestimenti e realizzate tra il XV ed il XX secolo per il gusto ed il piacere di una società privilegiata come la nobiltà, la ricca borghesia e le comunità religiose. Con quasi 5000 esemplari esposti è una tra le più grandi collezioni aperte al pubblico in tutta Europa.