La Nasa ha diffuso una foto dell’Etna scattata dallo spazio, che mostra l’eruzione dello scorso 28 dicembre, due giorni dopo il sisma che ha provocato numerosi danni nel Catanese. Nell’immagine si vede la nube di fumo del vulcano che, a giudicare da alcuni dati alcuni ottenuti dai satelliti italiani di Cosmo-Skymed, si sarebbe spostato di 50 centimetri.

Gli studiosi hanno calcolato il cambiamento della forma del vulcano, a causa dell’intrusione del magma che cercava di risalire in superficie. I satelliti si sono rivelati fondamentali non solo nell’acquisizione della fotografia, ma anche per misurare lo spostamento dell’Etna. Il versante occidentale dell’Etna si sarebbe spostato di 30 centimetri verso ovest, mentre quello orientale di 50 centimetri verso ovest.

Da qualche giorno l’attività del vulcano sembra essere fortemente diminuita, ma la paura tra i cittadini dei comuni limitrofi è comunque ancora molto elevata.

L'Etna dallo spazio, nella foto della Nasa

L’Etna dallo spazio, nella foto della Nasa