L’opera di Giovanni Verga fotografo.

  • Non tutti lo sanno, ma il grande scrittore siciliano si è anche appassionato all’arte fotografica.
  • Questa sua passione è rimasta sconosciuta fino agli anni Settanta circa: fu allora che il letterato Garra Agosta scoprì una grande quantità di negativi.
  • Scopriamo meglio quest’altra anima di Verga, uno dei padri del Verismo.

Sono davvero tanti i motivi che hanno reso famoso Giovanni Verga. Le sue opere lo hanno consacrato come maggior esponente della corrente letteraria del Verismo e costituiscono ancora una testimonianza fondamentale della nostra storia. Accanto ai suoi lavori più noti, ve ne sono altri di cui si parla sicuramente meno. Le parole Giovanni Verga fotografo possono risultare insolite, eppure lo scrittore siciliano si appassionò anche all’arte fotografica. Fino agli anni Settanta questa sua passione era sconosciuta. Venne fuori quando Garra Agosta trovò nella casa di campagna a Vizzini (Catania) molti negativi nascosti in un armadio. I lavori fotografici di Verga permettono di comprendere lo spirito che lo animava. C’è da dire che era molto critico nei confronti di ciò che scattava, analizzava le sue foto con attenzione.

Le foto di Giovanni Verga

Giovanni Verga amava i ritratti e, proprio attraverso le foto, ha ideato una sorta di “approccio al ritratto”, uno studio attraverso la realizzazione di vari scatti. Sua guida e suo maestro fu Luigi Capuana. Con Capuana e Federico De Roberto formò la “triade di Catania“. L’approccio di Verga alla fotografia avvenne per caso, utilizzando una vecchia macchina dello zio paterno. Nei suoi paesaggi sono protagoniste persone e natura: oltre ai ritratti, c’è gente comune, il popolo siciliano. Quei visi sono diversi dall’ambiente borghese da cui proveniva e raccontano sofferenza e condizioni di vita non facili.

Non mancano paesaggi: oltre alla Sicilia si trova, ad esempio, Lombardia, con i luoghi che lo scrittore siciliano visitò dopo il trasferimento dall’isola. Nonostante i molti negativi ritrovati, altrettanti sono andati perduti. Purtroppo non si hanno molte notizie che diano dettagli sui periodi di tempo e mancano alcuni dei negativi legati agli scenari a lui più cari.

Fonte: Giovanni Verga, Scrittore Fotografo – Foto: Wikipedia

Articoli correlati