Sette persone tra cui medici e ostetriche dell'ospedale pediatrico Salesi di Ancona, nelle Marche, sono indagate per omicidio colposo. Nell'occhio del ciclone la morte del neonato ad Ancona l'11 settembre scorso, 13 ore dopo la nascita avvenuta con parto naturale nella stessa struttura.

Dopo la denuncia sporta dalla famiglia originaria di Castelfidardo, il pm Marco Pucilli aveva fatto sequestrare la cartella clinica e ordinato, tramite la squadra mobile, l'identificazione del personale medico che si era occupato della paziente.

Poi, con avviso di garanzia a indagati e parti offese anche per consentire la nomina di propri consulenti tecnici, il magistrato ha disposto l'autopsia sul corpo del piccolo, come atto irripetibile per accertare le cause della morte. La famiglia vuole vederci chiaro. Nelle Marche la vicenda ha scatenato un putiferio.