Il riconoscimento all’alta pasticceria siciliana

  • Nicola Fiasconaro riceve il riconoscimento di Cavaliere del Lavoro.
  • Il solo pasticciere a ottenerlo prima di lui è stato il milanese Gioacchino Alemagna.
  • L’azienda Fiasconaro di Castelbuono è un’eccellenza del Made in Sicily.

Tradizione siciliana ed eccellenza che ha conquistato il mondo. Sono queste due delle chiavi del successo dell’azienda Fiasconaro di Castelbuono. Da sempre radicata nel cuore delle Madonie, conta 180 lavoratori e una presenza in 60 Paesi. A conferma di questo successo è arrivata la nomina di Nicola Fiasconaro a Cavaliere del Lavoro.

Il maestro pasticciere era stato nominato nel giugno del 2020, ma solo adesso ha potuto ricevere il riconoscimento direttamente dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il solo pasticciere a diventare Cavaliere del Lavoro prima di lui era stato Gioacchino Alemagna, quasi settanta anni fa.

Nicola Fiasconaro Cavaliere del Lavoro, una vittoria siciliana

Si tratta di un’onorificenza che premia la storia, i valori e la tradizione di tre generazioni di pasticcieri siciliani, che hanno portato il Made in Sicily da Castelbuono a oltre 60 Paesi in tutto il mondo. “Io ricevo questa onorificenza, ma Cavalieri del lavoro siamo tutti noi, fratelli Fiasconaro. Abbiamo coltivato con amore e passione la visione imprenditoriale di nostro padre Mario”, ha precisato il Maestro Nicola, subito dopo la cerimonia ufficiale.

L’azienda Fiasconaro ha costruito il suo successo in modo semplice, puntando su materie prime, rispetto della tradizione, antichi insegnamenti e dialogo costante con la ricerca e l’innovazione tecnologica. Il tutto nel rispetto di un territorio meraviglioso.

Panettone Fiasconaro, dalle Madonie a tutto il mondo

“Un’immenso patrimonio fatto di tradizioni, territorio, senso del Bello, creatività e tenacia hanno fatto dell’Italia il bel Paese per antonomasia: è questo il nostro capitale più fertile, e non dobbiamo sprecarlo. Non dobbiamo dimenticare di alimentare il nostro futuro con le radici ben piantate nel nostro Passato”, ha aggiunto Nicola Fiasconaro.

Fiasconaro nasce nel 1953 a Castelbuono, bellissimo borgo nel Parco delle Madonie, in provincia di Palermo. Giunta alla terza generazione di pasticcieri, ha un fatturato che, alla fine del 2021, supererà i 30 milioni di euro. Attualmente è presente in 60 Paesi con una crescita del 20% su tutti i principali mercati: Italia, Canada, Francia, Stati Uniti, Germania, Inghilterra, Australia e Nuova Zelanda e con un orizzonte strategico rivolto al mercato asiatico.

Si tratta di un’azienda totalmente Made in Sicily, con un indotto che segue la territorialità. Panettoni e colombe sono il core-business, ma anche gli altri prodotti sono in crescita: torroncini, cubaite, creme da spalmare, mieli, marmellate, confetture e spumanti aromatici. I dolci di Fiasconaro sono stati serviti sulle tavole di tre Papi, del Presidente della Repubblica cinese, dagli astronauti dello Shuttle, nelle corti regali di tutta Europa. Da anni si è anche consolidata una florida partnership con Dolce e Gabbana.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati