Il Castello della Colombaia di Trapani diventerà resort turistico e polo museale. La ditta palermitana Gianluca Seidita si è aggiudicata la prima parte del bando pubblicato l’estate scorsa dalla Regione, inserito nel progetto “Valore Paese Fari”, lanciato dall’Agenzia del Demanio.

“L’aggiudicazione definitiva – spiega Luigi Biondo, direttore del polo museale di Trapani e responsabile del procedimento – avverrà tra circa quindici giorni e a Seidita è legato un’importante catena alberghiera spagnola”.

La Colombaia di Trapani nella foto di Francesco Giacalone

A dare le prime anticipazioni è Repubblica.it. Nell’area del Castello della Colombaia dovrebbe sorgere un polo culturale e museale per mostre e conferenze, mentre i magazzini esterni, per i quali non vige più un vincolo architettonico, saranno trasformati in una struttura alberghiera e ricettiva.

“Abbiamo atteso 17 anni per conoscere la sorte della Colombaia e finalmente conosciamo il concessionario della Colombaia”, dice Luigi Bruno dell’associazione “Salviamo La Colombaia”.

“A questo punto – aggiunge – conoscendo le condizioni di base della concessione auspichiamo di creare e mantenere un rapporto sinergico con gli aggiudicatari per far si che permanga il vincolo storico che lega la Colombaia alla cittadinanza trapanese”.