Compirà 52 anni il prossimo 26 aprile: ricercato dal 2 giugno del 1993, adesso un nuovo identikit di Matteo Messina Denaro mostra come dovrebbe essere il suo volto (quella in apertura dell'articolo è una delle pochissime foto in circolazione). Per la ricostruzione, sono state utilizzate le informazioni fornite da un confidente che ha rivelato di aver incontrato il capomafia trapanese recentemente.

Il nuovo identikit di Matteo Messina Denaro

Il nuovo identikit di Matteo Messina Denaro è stato diffuso dalle forze dell'ordine ed elaborato dal Gico della Guardia di finanza: la precedente ricostruzione era stata realizzata grazie alle indicazioni di collaboratori di giustizia e testimoni. La novità nella nuova immagine sarebbe l'assenza di occhiali. Nelle vecche foto, il boss portava grosse lenti, poiché affetto da una patologia alla retina (come confermato dallo specialista spagnolo che lo ha avuto in cura).

Grazie a questo nuovo identikit, il capomafia sembra meno invisibile: nel corso degli anni è riuscito ad evitare ogni possibile mezzo per riconoscere il suo volto o la sua voce, dalle telecmere, alle microspie. Nelle immagini ricostruite appare con la fronte ampia e stempiata, le labbra sottili e gli occhi scuri.