decapitato e sacrificato in un rito propiziatorio per la pioggia

Un uomo viene decapitato e sacrificato in un rito propiziatorio per la pioggia. E' successo a Gumla, un piccolo villaggio a 450 Km da Calcutta, in India, dove un uomo di 55 anni, Thepa Khaira, è stato ucciso e decapitato per propriziare l'arrivo delle piogge. 

Decapitato e sacrificato in un rito propiziatorio per la pioggia

Il corpo, decapitato, è stato ritrovato in una pozza di sangue dalla polizia, dopo che il fratello aveva denunciato la sua scomparsa. La testa, hanno riferito alle forze dell'ordine alcuni abitanti del posto, sarebbe stata seppellita in un campo per favorire l'arrivo delle piogge e per auspicare un abbondante raccolto da parte di una setta conosciuta come "Orkas". Nonostante siano inusuali i riti occultisti, riferiscono gli agenti della polizia, esistono parti del subcontinente indiano in cui è ancora solito praticarlli. Inoltre, ricordiamolo, l'eccezionala ondata di caldo, verificatasi negli scorsi giorni in India, ha finora ucciso più di 2 mila persone