Rubano una maschera e una corona tempestate di cristalli Swarovski e decidono di sfoggiarle al Carnevale di Venezia, in piazza San Marco, indossando costumi da principi. La vanità, però, costa casa ai due ladri, che nonn hanno fatto i conti con la buona memoria di una dipendente del negozio derubato. È così scattata la denuncia per i malviventi, un palermitano di 25 anni e un perugino di 47 anni. Lo scorso anno, in occasione del Carnevale, hanno sottratto i preziosi accessori, del valore di circa duemila euro.

Allora non era stato possibile risalire alla loro identità, ma dopo un anno sono stati beccati. Durante il martedì grasso si sono imbattuti nella dipendente, che ha riconosciuto gli oggetti rubati: i due si trovavano in uno dei caffè storici della città. La donna passava di lì per caso, ma ha subito chiamato il 112: dopo un confronto con le immagini di videosorveglianza, i ladri sono stati incastrati.