PALERMO – La polizia ha arrestato 4 rumeni. Si tratta di Lucian Mondroaga, 35 anni, Nic Daniel VCord, 26 anni, Florian Biblica, 33 anni e Adrian Biblica, 26 anni. Sono ritenuti responsabili di almeno due irruzioni e raid in altrettanti locali in via Ignazio Gioè a Palermo. Qui, all'angolo con viale Regione Siciliana, gli agenti hanno notato in piena notte un gruppo di uomini che camminavano con atteggiamento sospetto. Da qui il controllo. Tutti e quattro, all'interno degli zainetti, avevano numerosi arnesi da scasso, guanti in lattice e due bottiglie di vino ancora fredde, come se fossero appena uscite dal frigorifero.

È bastato comunicare con altri equipaggi e con la sala operativa della polizia per verificare come a poche centinaia di metri e qualche minuto prima fosse stato messo a segno un furto in una villa, da cui erano state portate via proprio due bottiglie di vino. È lecito pensare che i ladri in azione all'interno della villa siano stati disturbati dal rientro dei proprietari e siano stati costretti ad allontanarsi. 

Attraverso il materiale cartaceo trovato sempre nello zaino di uno dei fermati, i poliziotti hanno verificato come i complici avessero anche compiuto un blitz nei locali della sede di una onlus palermitana, a poca distanza dall'abitazione poco prima presa di mira. Dopo un accertamento informatico è emerso come a carico di Florian Biblica fosse stato già emesso un mandato di arresto europeo per un furto in Romania. Inoltre, quando i poliziotti hanno accompagnato Mondroaga Lucian in via Alloro dove avrebbe dovuto sottoporsi agli arresti domiciliari, hanno scoperto che l'abitazione era allacciata abusivamente alla rete elettrica. L'arresto è quindi scattato anche per furto di luce.