chiude pure pustorino

La crisi economica, si sa, continua a mietere le sue vittime. A Palermo, dopo 130 anni chiude pure Pustorino, lo storico negozio di abbiagliamento sito in via Maqueda che, vista la sua durata, ha letteralmente fatto la storia del capoluogo siciliano. 

Chiude pure Pustorino

Nello specifico, da dopodomani il negozio comincerà la svendita al 50% di tutta la sua merce, fino ad esaurimento scorte. Poi lo storico negozio, dopo 130 anni di attività, chiuderà definitivamente le sue saracinesche. Per il suo unico dipendente questo è quindi l'ultimo mese di lavoro, che durerà finché un altro pezzo importante della storia commerciale della città, che tra crisi e calo delle vendite è comunque riuscito a restire fino ad oggi, si dissolverà nel nulla. 

I motivi della chiusura

Non possiamo più sopravvivere, le perdite sono notevoli. Da un lato c'è la crisi, che abbiamo fronteggiato con tutti i mezzi, dall'altro c'è la pedonalizzazione di via Maqueda e di altre piazze del centro storico, che da quando è attiva ci ha fatto perdere almeno il 30% degli affari.

Spiega Gaetano Pizzo, uno dei proprietari del negozio, che insieme al socio Vincenzo Scarlata aveva rilevato l'attività nel 1996, prendendo in affitto i locali. Recentemente i due avevano deciso di rimodernare e ristrutturare il punto vendita, rimasto all'antico splendore per moltissimi anni, che oggi, dopo 130 anni, non riaprirà mai più le sue porte.