Palermo celebra le donne con un evento dedicato alle illustrazioni della Belle Époque. Si inaugura, infatti, martedì 8 marzo alle ore 11, in occasione della Festa della Donna, la mostraLa Donna nelle Cartoline del Primo Novecento“. Tutte le informazioni per visitarla.

“La Donna nelle Cartoline del Primo Novecento”

Gli spazi dell’Archivio storico comunale di via Maqueda 157 ospitano una collezione di 300 cartoline. L’esposizione delinea la figura femminile colta agli albori di un nuovo secolo, il Novecento, che avrebbe per sempre rivoluzionato i rapporti di genere e restituito alle donne diritti e dignità.

La mostra “La Donna nelle Cartoline del Primo Novecento” è ad ingresso gratuito e rimarrà aperta fino al 6 aprile 2022. Queste immagini provengono da bozzetti disegnati tra l’inizio del ‘900 e lo scoppio della prima guerra mondiale, in piena Belle Époque. La donna è attorniata da fregi, fiori e decorazioni liberty, che ne esaltano bellezza, vanità, fascino ed eleganza.

È una donna alla moda, che sfoggia estrosi cappellini (ben documentati da una apposita serie) accurate acconciature e abiti che ne esaltano la figura sinuosa. Per meglio rappresentare questo tipo di donna, gli editori si sbizzarrirono nella stampa di cartoline arricchite da varie applicazioni, come paillettes, piume e capelli veri.

Gli artisti in mostra a Palermo

Dal tema femminile furono attratti molti pittori ed illustratori del tempo. In mostra sono rappresentati Raphael Kirchner, Alphonse Mucha, Franz Laskoff, Xavier Sager, Lucien Mauzan e, tra gli italiani, Tito Corbella, Adolfo Busi, Giacomo Nanni, Emilio Colombo e Aleardo Terzi.

«La mostra restituisce, attraverso l’immagine leggiadra delle donne nelle cartoline del Primo Novecento – spiega l’assessore alle CulturE, Mario Zito – l’atmosfera leggera di un periodo storico e di una società ancora ignara di stare per precipitare nella tragedia della guerra. Per questo i piccoli capolavori esposti coniugano il valore artistico con quello di documento di un’epoca».

«L’Archivio storico del Comune – sottolinea Eliana Calandra, direttrice dell’Archivio Storico Comunale – è lieto di ospitare una mostra che, in armonia col luogo, celebra la memoria. Nelle cartoline si affaccia anche un “nuovo” tipo una donna moderna, sportiva, ritratta mentre va in bicicletta o gioca a tennis, o attratta dall’automobile. Una donna che vuole mettersi in gioco e competere in campi fino a quel momento di esclusivo dominio maschile. Antesignana del nuovo che avanza, e che non tarderà a conquistare più ambiziosi traguardi».

La mostra sarà visitabile fino al 6 aprile negli orari: lunedì, martedì, giovedì e venerdì, dalle ore 9 alle ore 13; mercoledì dalle ore 9 alle 17; sabato e domenica dalle ore 9 alle ore 18. L’ingresso è gratuito, previa esibizione di green pass. Per tutte le informazioni è possibile contattare l’indirizzo email bibliotechearchiviospazietno@comune.palermo.it  o i numeri telefonici 091.7408761- 091.7408762.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati