Federica, la giovane di 23 anni aggredita dal pitbull del fidanzato a Palermo, perderà l'uso del braccio. La ragazzi di trovava in casa, in via Agnetta, quando è avvenuto il tremendo incidente. I sanitari, nonostante l'intervento durato cinque ore nel reparto di Chirurgia plastica dell'ospedale Civico del capoluogo, non hanno potuto riattaccare la parte del braccio sbranata dall'animale.

La 23enne dovrà anche essere sottoposta a un altro intervento chirurgico ricostruttivo. La stessa madre della ragazza, che ha cercato si strappare la figlia dalla bocca del pitbull, è stata medicata dai medici con una ventina di punti di sutura alla mano.

Secondo le prime ricostruzioni il cane, che ha tre anni ed è stato adottato quando era piccolo, si sarebbe scagliato contro la giovane senza un motivo.

I familiari, inoltre, hanno spiegato che è sempre stato docile e affettuoso, quindi non riescono a comprendere perché si sia avventato contro Federica, che conosceva e alla quale voleva bene. L'animale è stato portato al canile municipale e sulla vicenda indagano gli agenti della polizia municipale.