alessandra-siragusaE’ stata aperta alle 22 di ieri sera la camera ardente a Villa Niscemi e già centinaia di persone si sono recate a rendere l’ultimo saluto all’ex parlamentare Pd Alessandra Siragusascomparsa ieri dopo mesi di malattia. 

Una notizia che ha commosso non soltanto l’interno mondo Pd ma tutta la città di Palermo. “Palermo perde una persona importante. Una donna che con passione e competenza ha dedicato la propria vita alla città”è il commento del sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

Dal mondo politico un coro unanime, dal premier Enrico Letta, che ha espresso profondo cordoglio a nome suo personale e del Governo, “la conoscevo da venticinque anni, costantemente impegnata per il rinnovamento. E’ stata sempre in prima fila nella lotta per la legalità e lo sviluppo della sua adorata Sicilia”, al segretario regionale dei democratici Giuseppe Lupo, che ha ricordato “l’esemplare generosità dell’impegno politico di Alessandra Siragusa al servizio di Palermo, della Sicilia e di tutto il Paese, la sua straordinaria attenzione ai temi della parità di genere, della scuola, lascia un ricordo indelebile nel cuore e nella mente delle democratiche e dei democratici della Sicilia”.

Moltissimi gli attestati di stima e di affetto di tutta la città di Palermo. Dal mondo delle associazioni, al mondo della scuola, anche da chi non condivideva le sue idee politiche. Moltissimi i palermitani che hanno lasciato un proprio ricordo sulla propria bacheca facebook o sui social network.

Tanti i giovani che hanno ricordato il suo impegno a favore della scuola e della bellezza di Palermo. Fu lei, negli anni della Primavera di Palermo, assessore alla Pubblica istruzione, dal 1993 al 2000, nella giunta guidata da Orlando, a promuovere l’iniziativa “Palermo apre le porte”, che consentì “l’adozione” di monumenti e spazi pubblici da parte dei ragazzi delle scuole.

I funerali si svolgeranno domani, alle 10.30, nella chiesa di sant’Eugenio papa in piazza Europa a Palermo.