Pare proprio che nel 2020 faremo a meno dei giorni della merla, tradizionalmente giorni più freddi dell’anno. Secondo gli esperti, infatti, nei prossimi giorni la presenza dell’alta pressione e di venti più miti dai quadranti meridionali, farà aumentare le temperature, che potranno raggiungere valori quasi primaverili.

Durante la settimana, l’anticiclone tornerà sulla scena italiana, più attenuato rispetto ai giorni precedenti. Da domani, martedì 28 gennaio, fino a sabato 1 febbraio l’alta pressione lascerà passare tre fonti instabili, alimentate da correnti di Libeccio e di Ponente.

Il primo fronte arriverà in Italia martedì, con nevicate diffuse sui confini alpini e nelle zone limitrofe. Il secondo giungerà giovedì 30, portando nuvole al Centro-Nord, senza precipitazioni. Il terzo arriverà nel weekend, ma senza pioggia. Nelle altre giornate, il sole sarà prevalente, anche se soffierà il vento.

Si prevedono temperature in aumento su tutta l’Italia, con picchi più caldi proprio nei giorni della merla, quando i valori massimi toccheranno punte di 13-14°C al Nord, 15-16°C al Centro e 17-20°C al Sud.