La lingua siciliana è ricca di sfaccettature. In più occasioni abbiamo deciso di soffermarci sui proverbi e ritorniamo spesso e volentieri sull’argomento, ma oggi vogliamo parlare di qualcos’altro. Ci soffermiamo su un’espressione un po’ colorita, non proprio gentile, che tuttavia è tipica del siciliano.

LEGGI ANCHE: La Cattedrale di Sale della Sicilia

Quante volte avete sentito dire a qualcuno “Botta ri sali!”? Si tratta di un’imprecazione molto famosa, che si lancia verso qualcuno verso cui non si nutre grande simpatia, qualcuno che magari ha combinato qualche guaio. In questo modo gli si augura qualcosa di brutto, un accidente. In alcuni casi si considera una vera e propria maledizione.

Ma perché si dice “Botta ri sali!”?

La risposta è presto detta. L’origine di questa frase è abbastanza antica ed è ricollegata al duro lavoro dei minatori. Questi estraevano il sale in anguste e pericolose gallerie e spesso sbattevano la testa contro le pareti rocciose. Così si procuravano gravi ferite.

Tra la Sicilia e il sale c’è un legame molto stretto. L’Isola, per lungo tempo, ha avuto una fiorente attività economica legata al commercio del sale (se volete saperne di più, cliccate qui).