Domenica 2 dicembre tutti a festeggiare Petralia Soprana Borgo più bello d’Italia. La località siciliana ha vinto il titolo di Borgo dei Borghi 2018 ed è stato proclamato in diretta, domenica scorsa, dalla trasmissione Rai condotta da Camila Raznovich. Il verdetto è arrivato dalla giuria popolare e anche dagli esperti (Philippe Daverio, Filippa Lagerback e Mario Tozzi).

Tra venti borghi finalisti la Sicilia ha trionfato e festeggia domenica 2 dicembre a partire dalle ore 10. Tutti in piazza a fare festa, dunque, per una vittoria che riempie d’orgoglio tutta la Sicilia. Petralia ha battuto un’agguerrita concorrenza, superando Subiaco, nel Lazio, Guardiagrele, in Abruzzo, e Mel, in Veneto.

Petralia Soprana, gioiello da scoprire

Petralia Soprana è il comune più alto delle Madonie. Si trova sul versante meridionale della catena montuosa e il suo territorio è percorso dal fiume Salso, a un’altitudine compresa tra i 600 e i 1657 metri.

Da un punto di vista storico, Petralia Soprana viene identificata come Petra, la città sicana. Diodoro Siculo riporta che nel 254 a.C. la cittadina passò sotto la dominazione romana. Era una delle principali fornitrici di grano. Nel corso del Medioevo si susseguirono numerose dominazioni, tra bizantini, islamici e normanni.

Raggiunse l’aspetto che ha oggi dopo la conquista da parte dei Normanni di Ruggero, conte di Altavilla, avvenuta nel 1062. Per la prima volta in un documento del 1258 appaiono distinte Petra “inferior” e “superior”, cioè Petralia Sottana e Soprana.