Pippo Baudo torna al timone di Domenica In Lo storico programma Rai compie 40 anni e, per l'occasione, il presentatore siciliano ha in serbo grandi sorprese. A chi ha ironizzato sulla sua età, ha risposto: «Macché Domenica Inps! Questa battuta infelice non è adatta a uno show che sarà frizzante e per tute le età». «La tv è piena di conduttori giovani – ha aggiunto – ha di 80 anni ce n'è uno solo». Il conduttore ha tagliato l'importante traguardo nello scorso giugno e proprio in quella giornata gli è stato proposto di fare il programma: «Eravamo in quattro: Corrado, Mike, Tortora ed io. Sono sopravvissuto solo io, fatemi divertire!». Ecco alcune anticipazioni su questa Domenica In: «Non ci sarà niente di nostalgico. Ci sarà spazio per ieri, oggi e domani. Ma l’oggi sarà prevalente, con tanta attualità, interviste e rubriche legate al cinema, al teatro, ai libri e alla musica, che avrà un ruolo centrale».

Come riportato da AdnKronos

Ci sarà una Big Band di 12 elementi diretta dal Bruno Biriaco che suonerà dal vivo e accompagnerà gli ospiti ma soprattutto le due compagne di viaggio di Baudo: l’attrice Chiara Francini per la prima volta nel ruolo di presentatrice (“questa volta ho puntato sull’usato sicuro, visto che non posso dire di averla scoperta io perché ha già all’attivo 38 film e diverse fiction”, scherza Pippo) e Manuela Zero (“lei invece è una nuova scoperta e canta e balla benissimo”, assicura Baudo tornando nel ruolo del talent scout).

Attualità sì ma niente cronaca nera (“quella la lasciamo ad altri”, sottolinea stuzzicando la concorrenza) né politica: “Il servizio pubblico si occupa giustamente di politica ma lo fa in altri programmi. Non sarà ‘Domenica In’ a seguire per la rete ammiraglia la campagna referendaria, ci sono i tg e i programmi di approfondimento politico per quello. Noi espleteremo altri obblighi di servizio pubblico come la promozione culturale, da quella teatrale a quella cinematografica”, dice.