Anche gli arabi si interessano a Palermo. Dopo i cinesi, sono arrivati in Sicilia due rappresentanti della Mohammad Omar Bin Haider (Mobh), una holding di Dubai con 5mila dipendenti e 60 filiali nel mondo.

Gli arabi hanno incontrato nel capoluogo i vertici di Eurispes per prendere visione di un progetto da 5 miliardi di euro per la realizzazione di una piattaforma commerciale, un porto hub capace di movimentare fino a 16 milioni di container.

Per gli armatori si tratterebbe di un risparmio di diversi milioni di euro, poiché si ridurrebbe il tempo di permanenza delle navi rispetto alle rotte attuali.

Gli interventi di riqualificazione dell’area previsti dal progetto sono numerosi. Si parla di ristoranti, spazi per il tempo libero, campi sportivi e distributori di carburante. In questo modo, Palermo diventerebbe il primo hub d’Europa, superando anche Rotterdam.

Articoli correlati