Eventi di Natale in Sicilia, presentato il calendario delle attività organizzate dalla Regione.

Sono 46 i progetti proposti, dai partenariati per un totale di più di 500 eventi, comprese le repliche che rientrano nelle attività finanziate per quest’anno, nel periodo compreso tra il primo ottobre e il 31 dicembre, per un totale di poco più di 2 milioni di euro, che puntano a valorizzare il patrimonio artistico e monumentale siciliano attraverso coproduzioni artistiche e spettacolari che si svolgono in siti di particolare interesse monumentale come chiese, centri storici, aree archeologiche, etc.

«Le attività – spiega l’assessore al Turismo Manlio Messina – vengono finanziate con i fondi della legge regionale 16 del 2017 che ha previsto, per gli anni 2018 e 2019, interventi in favore di fondazioni, enti lirici e sinfonici, teatri stabili, teatri comunali ed associazione culturali. Sono iniziative che riguardano ad ampio raggio il campo delle arti visive e dello spettacolo, dalla musica classica, lirica, sinfonica, corale ed antica, alla musica popolare moderna e di tradizione, dall’opera dei pupi a teatro e danza, fino alla tradizione popolare collegata al Natale e che verranno portate avanti nel corso delle prossime festività. Per fare turismo tutto l’anno – prosegue l’assessore – dobbiamo puntare anche sui periodi di bassa stagione e anzi speriamo di incrementare le risorse per la destagionalizzazione. Avremo fino alla fine dell’anno una cinquantina di eventi, anche di rilievo internazionale, in tutta la Sicilia. Basta con le risorse a pioggia, bisogna puntare sulla qualità».

Tra le iniziative più interessanti: i lavoratori teatrali di Teatro Biondo con Fondazione Orestiadi di Gibellina al Montevergini di Palermo; il video mapping interno nella splendida chiesa Santa Caterina d’Alessandria d’Egitto 28 e 29 dicembre con concerti classici alle 12 in vari oratori di Palermo; le installazioni multimediali all’interno del Parco archeologico di Segesta, a cura di Kleis.

Ancora, ci sono la Fondazione Horcynus Orca con Rete Latitudini e Compagnia Mana Chuma (questi ultimi due fra i premiati dall’Associazione nazionale critici di Teatro – Premio della Critica per il 2019) la Torre degli Inglesi al Parco Horcynus Orca di Capo Peloro Messina, la Fondazione Taormina Arte e Brass Group Palermo, cinema e musica; il Teatro Vittoria Emanuele di Messina e Teatro Bellini Catania; l’Associazione culturale Officine Culturali Musica, con teatro e visite guidate, Camerata Polifonica con musica classica, danza, spettacoli di tradizione; A.C. Musicale Etnea a Catania, con il concerto della notte di Capodanno di Max Gazzè e musica classica e popolare. Altre attività: Vie dei tesori (spettacoli all’interno dei siti aperti al pubblico); Oltremuro (arti visive teatro e musica); Teatro Massimo (Winter Journey).

Alcune delle iniziative sono già concluse come Winter Journey del Teatro Massimo di Palermo e Le vie dei tesori; altre sono in corso di realizzazione (“Oltremuro” – Mostra Caravaggio – Fondazione Inda – Fondazione Horcynus Orca). Le rimanenti sono in massima parte da effettuare nel periodo di dicembre 2019.dani

Articoli correlati