Quello dei dolci tipici siciliani è un capitolo goloso e molto vasto. La tradizione culinaria dell'isola include moltissime ricette, che richiamano alla memoria tutte le diverse dominazioni del territorio. Per quanto riguarda, poi, i dolci di Natale Sicilia, non c'è che l'imbarazzo della scelta. In occasione delle festività natalizie, le famiglie si riuniscono intorno a grandi tavole imbandite di ogni leccornia: un momento da passare insieme agli affetti, gustando alcune ricette tipiche del periodo. Le vetrine delle pasticcerie, a Natale, sono un tripudio di colori ed è davvero difficile non farsi tentare. Sempre più persone, inoltre, sono alla ricerca delle ricette di dolci natalizi, per poterli realizzare in casa. Anche questo, infatti, può diventare un bel momento di condivisione, da trascorrere in cucina anche con i più piccoli, cui insegnare a preparare un meraviglioso dessert. Vediamo insieme alcuni dei dolci di Natale siciliani più famosi, partendo, naturalmente, da quello che è il principe delle tavole dell'isola: il buccellato.

Il buccellato

Di forma rotonda, come una ciambella, o "monoporzione", della grandezza di un biscotto: qualunque sia la forma, il risultato non cambia, perché il buccellato è una gioia per gli occhi e per il palato. Guarnito con granella di pistacchio o con zuccherini colorati, è un impasto di pasta frolla con ripieno di fichi secchi, uva passa, mandorle, scorze d'arancia o altri ingredienti, che possono variare a seconda delle zone in cui lo si prepara. Il ripieno più tradizionale è quello di fichi secchi, frutta candita e pezzetti di cioccolato, mentre quello a base di mandorle si fa con mandorle pelate, zuccata e gocce di cioccolata. Può essere ricoperto di glassa, di frutta candita o di altre dolcezze, a seconda della fantasia del pasticcere.

Il torrone siciliano

Il torrone siciliano è caratterizzato dalla sua croccantezza e si prepara unicamente con zucchero e frutta secca. Prepararlo, dunque, è molto facile: vi bastano 400 grammi di mandorle dolci sgusciate, 400 grammi di zucchero e mezzo limone. Raccogliete le mandorle in una padella antiaderente, unite lo zucchero e cuocete a fuoco basso. Mescolate bene e versate il composto su un piano di lavoro greddo. Con l'aiuto del mezzo limone, spianate bene. Fate raffreddare, rompete in pezzi e servite. Come avete intuito, è molto simile a un croccante.

I nucatuli

I nucatuli sono piccoli biscotti di varie forme (una delle più classiche è quella a "S", con la superficie aperta), che all'interno contengono un impasto che può essere preparato con fichi secchi, uva passa, miele o mosto cotto, noci, mandorle, scorze d'arancia, limone o aromi. Talvolta vengono ricoperti da una glassa di zucchero. Si preparano tradizionalmente per Natale, ma anche per la festa dei morti è già possibile trovarli.

L'Aranciata di Modica

Il nome trae in inganno, ma attenzione: l'Aranciata di Modica non è una bevanda, ma un dolce che si prepara per Natale nella provincia di Ragusa. È a base di arance, miele, zucchero, mandorle, noci e cannella. Si crea un composto che viene messo dentro le formine da dolce e quando si raffredda diventa duro. Perfetto per finire un lato pasto delle feste!