Una professoressa di 40 anni è finita agli arresti domiciliari per aver avuto rapporti sessuali con un suo alunno, oggi 14enne, che all'epoca dei fatti aveva 13 anni. La donna, che ha alle spalle un matrimonio finito male e due figli, dice di essere innamorata di lui e assicura che il rapporto è consenziente.

A conferma di ciò, ci sarebbero i messaggi che i due si scambiavano sul cellulare. La legge, comunque, vieta i rapporti sessuali con un minore fino ai 14 anni e, nel caso degli insegnanti, fino ai 16.

Il caso è avvenuto in un paese della provincia di Bergamo ed è stato trattato con riservatezza per tutelare il ragazzo, che in questi giorni è alle prese con gli esami di terza media. La polizia ha notificato gli arresti all'insegnante e proprio in quell'occasione la 40enne avrebbe spiegato che sarebbe stato un rapporto d'amore.

Pare che a scuola nessuno si fosse accordo di nulla. La segnalazione sui presunti incontri sessuali era arrivata agli uffici della procura, che aveva subito messo in campo una squadra di investigatori. Gli inquirenti hanno pedinato insegnante e ragazzino, che si appartavano nell'auto di lei.