Chi ha cominciato a lavorare nel mondo dei media e della comunicazione trent’anni fa ancora fatica a crederci: all’inizio scriveva a macchina e portava i pezzi in redazione, poi è passato al computer e all’invio via email, adesso spesso usa il telefonino per scrivere gli articoli e persino definirne i dettagli grafici in vista dell’impaginazione. Una vera e propria rivoluzione, che negli ultimi anni è stata accelerata anche dalla presenza costante della connessione a Internet, dai servizi ad alta velocità, dai nuovi smartphone. Il nostro mondo, ormai, è inondato di tecnologie collegate a Internet, che stanno anche cambiando il lavoro e creando opportunità. Ma quali sono i lavori nati grazie allo sviluppo di Internet?

Un mondo di possibilità infinite

Le possibilità offerte dalle nuove tecnologie sembrano illimitate e di conseguenza ci sono settori che si sono sviluppati nell’economia mondiale. Come sa bene il siciliano Simone Catania, che ha trovato uno sbocco interessante sul mercato del lavoro e oggi è Global Content & Communications Manager dell’azienda bavarese InterNext. La sua è una delle professioni nate grazie alle nuove tecnologie. Un altro lavoro antico che si è modificato è quello del tecnologo agrario, che usa computer, sistemi di simulazione e una serie di macchinari collegati al mondo della produzione animale e della coltivazione, per aiutare i produttori ad ottenere il meglio dalle proprie risorse, in un contesto di altissima competitività ma anche nel rispetto dell’ambiente. Tra i lavori che si stanno affermando, poi, c’è anche quello dell’ingegnere della stampa 3D. Con la diffusione crescente della stampa 3D, gli ingegneri capaci di lavorare con questa tecnologia innovativa sono sempre più richiesti. La tecnologia di stampa 3D esiste da anni, ma i progressi recenti la stanno rendendo l’opzione migliore per una più ampia gamma di aziende. Queste stampanti possono produrre giocattoli, protesi per il corpo, suppellettili. Tutto con circuiti elettronici, che si possono realizzare solo con un ingegnere di stampa 3D che sappia comprendere come creare il software adatto.

La tecnologia trasforma abitudini e abiti

Anche gli ingegneri che si occupano della modernizzazione della rete elettrica sono sempre più richiesti, visto che contribuiscono a trasformare le reti elettriche obsolete dei diversi Paesi e a renderle più efficienti e convenienti. Il coordinamento tra tutti gli strumenti che usano energia deve essere realizzato con un sistema operativo ad alto tasso tecnologico, che solo un ingegnere specializzato può creare, magari strizzando l’occhio all’ambiente e sfruttando l’eolico e l’energia solare. L’altro settore “tradizionale” che sta cambiando è quello della cosiddetta wearable technology, la tecnologia indossabile. Si tratta di tutti gli accessori che si portano addosso per monitorare il proprio corpo e le sue funzioni, grazie a una serie di sensori e batterie, circuiti flessibili ed elettronici che vengono definiti dal designer della tecnologia indossabile. Un settore in forte espansione, se come sostiene un’indagine di Forbes il 70 per cento dei giovani adora la tecnologia indossabile. E non sono gli unici, se si considerano i prodotti per il fitness che anche tanti cinquantenni sportivi utilizzano per le loro corse in bicicletta o il jogging mattutino.

Una ricerca indica la strada

Solo qualche esempio di professioni che prima davvero non esistevano e che sono diventate irrinunciabili grazie alle nuove tecnologie. Secondo WEForum, comunque, sono tantissimi i lavori che saranno richiesti nel futuro. Dagli specialisti in Intelligenza artificiale a quelli di Big Data, dagli specialisti di strategia e marketing digitale a quelli di automazione dei processi produttivi, dagli analisti della cybersecurity agli sviluppatori di software e applicazioni fino ai professionisti di database e reti interne. Ma come funzionano questi lavori innovativi, che a volte hanno nomi difficili persino da comprendere. Gli analisti di dati, ad esempio, hanno il compito di analizzare i dati e renderli più comprensibili per le aziende. In pratica trasformano i numeri in un linguaggio semplice, con lo scopo di aiutare le aziende e le organizzazioni a prendere le giuste decisioni. Quanto agli specialisti di Big Data, devono capire come organizzare e gestire la mole di dati che vengono raccolti quando si visitano siti internet e social network o si inviano messaggi, audio e foto.

Tante le professioni creative

Gli specialisti di strategia e marketing digitale, invece, si preoccupano di strutturare una strategia digitale per creare un piano di marketing sul web mentre il digital marketing specialist pensa a un piano di marketing digitale che consenta di far conoscere il più possibile l’azienda per cui lavora. Nel mondo di Internet, poi, ci sono lavori che non richiedono una laurea, come quello dell’influencer, ad esempio, che risulta remunerativo. Grazie a Internet, peraltro, si possono anche fare soldi con il gioco professionale, visto che esistono molti siti di gioco on line, che offrono la possibilità di guadagnare abbastanza per sostenersi, quando si è davvero bravi e si ottengono molte vittorie consecutive. In Italia, tra l’altro esistono una serie di nuove sale da gioco online, che oltre a proporre diversi tipi di giochi e quindi ad adattarsi a passioni e inclinazioni variegate, garantiscono anche la massima sicurezza e il minimo rischio, visto che sono controllate da organismi di verifica sottoposti allo Stato. Anche queste verifiche avvengono sfruttando Internet e le sue possibilità, ma in fondo siamo tutti consapevoli del fatto che la tecnologia serve ogni giorno. Un esempio? Chi è geneticamente predisposto a malattie cardiache, può dotarsi di un monitor cardiaco impiantato e sempre attivo, che tenga controllo la sua situazione. I sensori del monitor comunicano i dati allo smartphone e, nel caso in cui ci siano problemi, li segnala, evitando difficoltà e pericoli. Al di là dell’aspetto clinico, infine, fare la spesa è molto più facile con i carrelli che si collegano a un monitor, che registra i prodotti selezionati, fa il conto e evita la fila alla cassa.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia