Ha rischiato di morire a causa di una grossa palla di escrementi congelati caduti dal cielo, sganciati accidentalmente da un aereo in volo. L'incredibile vicenda è avvenuta lo scorso 17 dicembre a Sagar, nel distretto di Madhya Pradesh in India, ed è stata riportata dal Times of India. 

Rajrani Gaud, 60 anni, è stata tempestivamente soccorsa dai vicini che hanno assistito alla scena: la palla, composta da ghiaccio, feci e urina, si sarebbe schiantata sul tetto prima di colpire la donna alla spalla, ferendola. Proprio il rimbalzo ne avrebbe fortunatamente attenuato la velocità, consentendo alla sessantenne di salvarsi da un colpo che avrebbe potuto esserle fatale.

"Ero a meno di dieci metri di distanza da dove quel mostro è caduto – ha raccontato al quotidiano indiano Deepak Jain, testimone e insegnante nel villaggio -. I bambini e gli abitanti hanno visto lo schianto e subito dopo hanno sentito le urla. Siamo corsi a casa di Rajani per soccorrerla e l'abbiamo portata all'ospedale. La palla di ghiaccio ha colpito prima il tetto della casa. Diversamente le avrebbe distrutto il cranio".