"La Rai, in contemporanea alla presentazione odierna del palinsesto autunnale, deve pubblicare anche i compensi percepiti dai singoli conduttori cui saranno affidati i nuovi programmi tv". A dirlo è il presidente Codacons e candidato al Cda Rai, Carlo Rienzi.

"Il nuovo palinsesto presenta novità positive, come il passaggio di Alberto Angela su Rai1, una rivoluzione che porterà un programma di divulgazione scientifica come 'Ulisse' in prima serata e sulla rete ammiraglia, ma la rete continua a non garantire trasparenza ai telespettatori – afferma Rienzi – L'azienda deve infatti rendere pubblici oggi stesso i compensi che i vari conduttori percepiranno per i nuovi impegni televisivi".

In particolare, ad allarmare il presidente Codacons è il ritorno su RaiUno di Fiorello, in onda nella prossima stagione con quattro prime serate. "Siamo felici che il bravo showman torni in Rai – spiega Rienzi – ma ciò non deve avvenire a qualsiasi prezzo. Nel caso in cui l'azienda, come già avvenuto per Fabio Fazio, sigli un contratto economicamente sbilanciato con un compenso eccessivo per Fiorello, non esiteremo a presentare ricorsi nelle sedi opportune".