Galeotta fu la rapina: è stato per colpa di un messaggio inviato, che un ladro innamorato è stato incastrato. Gli agenti del commissariato Prenestino di Roma hanno arrestato un ragazzo marocchino di 27 anni, che aveva rapinato un bar in via dei Frassini. In quell'occasione, il malvivente ha perso la testa per cassiera, quindi le ha scritto, scusandosi per ciò che aveva fatto, ma chiedendole un appuntamento.

Lei ha denunciato tutto alla polizia, ma ha finto di accettare l'invito. Concordato luogo e ora insieme agli agenti, si è presentata all'incontro, ma ad accogliere il rapinatore c'erano gli agenti, che lo hanno sottoposto a fermo di indiziato. Nell'abitazione del 27enne è stata trovata la pistola utilizzata la rapina, che è risultata essere una replica, oltre a valigie piene di indumenti, già pronte. L'uomo è stato condotto presso il carcere di Regina Coeli.