È appena iniziata l’ultima settimana di RestART, il festival di ultima generazione che ha accompagnato l’estate palermitana e continua ancora a proporre aperture straordinarie al chiaro di luna ed eventi speciali. Scopriamo insieme i prossimi appuntamenti da non perdere.

Ultima settimana di RestART: gli eventi

Continua sino a giovedì 8 settembre, presso l’oratorio di Santa Cita, lo spettacolare video mapping Lepanto, realizzato da Dario Denso Andriolo e musicato da Gianni Gebbia. Attraverso le immagini disegnate dalla luce sul celebre apparato di Giacomo Serpotta e le musiche appositamente composte ed opportunamente ricercate, viene ripercorsa la storia della più simbolica tra le guerre tra cristiani e musulmani.

Nella sala del Trionfo della Morte di Palazzo Abatellis, martedì 6 settembre alle ore 21,15, in programma il concerto di musica antica “Composizioni dal Codice Chantilly“. Il Codice Chantilly è un manoscritto di musica medievale contenente brani nello stile noto come Ars subtilior, conservato nel museo del Castello di Chantilly, nell’Oise. La maggior parte delle composizioni del Codice risale al periodo compreso tra il 1350 e il 1400.

Contiene esempi di molti degli stili di danza cortese più popolari del suo tempo, come ballate, rondeau, virelais, e mottetti isoritmici. Il progetto nasce da un’idea del M° Lucio Garau, che ha coinvolto studenti e docenti del Conservatorio A. Scarlatti di Palermo in questo avvincente viaggio musicale. Determinante è stato l’incontro con il M° Kees Boeke in occasione dei due seminari di musica medievale tenuti nel 2022 presso il Conservatorio di Palermo.

Martedì 6 settembre, alle ore 21 e alle ore 22,30, alle Carceri dell’Inquisizione allo Steri ultima replica de “La notte delle Streghe”, la drammatica teatralizzazione ideata dagli Amici dei Musei Siciliani per raccontare, attraverso i graffiti disegnati nelle celle, le storie dei prigionieri, spesso ingiustamente accusati, che vissero quel terribile periodo.

Acquistare i biglietti per il festival RestART è semplicissimo: basta consultare l’apposita pagina web, dove si trovano tutte le informazioni relative alle visite, gli eventi e i concerti. Con un semplice click è possibile controllare la disponibilità e comprare i ticket.

Grazie a RestART, fino al 10 settembre, a Palermo musei, oratori, chiese, palazzi e carceri aprono le porte in notturna con concerti, teatralizzazioni, incontri e visite esclusive. L’evento nasce dalla collaborazione tra l’associazione Amici dei Musei Siciliani e Digitrend, azienda specializzata in Digital Transformation che ha sviluppato una piattaforma smart di prenotazione, ticketing ed audio guide.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati