È stata formalizzata a San Fratello, in provincia di Messina, la nuova Rete dei Comuni del Gallo Italico. Si tratta di un’unione istituzionale che mira a riunire simbolicamente le popolazioni di origine galloitalica.

Cos’è la Rete dei Comuni del Gallo Italico

Non tutti lo sanno, ma in Sicilia è presente un’isola linguistica (cioè un territorio dove la maggioranza della popolazione storicamente residente parla una lingua diversa rispetto alle regioni geografiche circostanti) del galloitalico. Raggruppa una serie di Comuni in cui, ancora oggi, è viva una lingua che testimonia i contatti tra i possedimenti normanni di Sicilia e l’antico Marchesato del Monferrato, in Piemonte, durante l’età normanna.

I sindaci e i rappresentanti siciliani dei Comuni di parlata galloitalica si sono dunque incontrati per sancire la nascita delle Rete del Gallo Italico di Sicilia. Si tratta di Aidone, Buccheri, Caltagirone, Cassaro, Ferla, Fondachelli Fantina, Montalbano Elicona, Nicosia, Novara di Sicilia, Piazza Armerina, San Fratello, San Piero Patti, Sperlinga e Acquedolci.

Hanno firmato , presso il Municipio di San Fratello, uno storico Accordo di partenariato. L’accordo regolamenta i rapporti e le modalità di collaborazione finalizzata a favorire le potenzialità linguistiche, culturali e sociali delle parlate galloitaliche della Sicilia all’interno delle proprie comunità di appartenenza.

Servirà anche a supportare le iniziative legislative a favore del riconoscimento della tutela linguistica e culturale di tali parlate. L’impulso associativo è dato dal comune sostegno che tutte le amministrazioni presenti hanno dato al Disegno di Legge Trentacoste, sul riconoscimento della tutela linguistica alla minoranza galloitalica di Sicilia.

Alla cerimonia è intervenuto il Senatore Fabrizio Trentacoste che ha sottolineato “l’importanza culturale della spinta all’attività legislativa data dalle amministrazioni comunali, che sostengono il Disegno di Legge sulla tutela della minoranza linguistica galloitalica di Sicilia”.

Ai Sindaci della neo costituita Rete del Galloitalico sono giunti i saluti e gli auguri del Presidente del Parco dei Nebrodi, Domenico Barbuzza, e del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Foto_ Armando Domenico FerraLicenza.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati