Hanno aperto la busta con la bolletta dell'acqua, ma dentro hanno trovato una bruttissima sorpresa: un conto di quasi 12milia euro. La vicenda è avvenuta in provincia di Frosinone, dove una famiglia si è rivolta all'associazione dei consumatori "Codici" per capire quale fosse il problema e se fosse possibile non pagare.

Subito è stato effettuato un sopralluogo da parte di Acea (che gestisce il servizio idrico) e la verità è venuta fuori: era stata colpa del contatore. Quest'ultimo, infatti, non funzionava correttamente, poiché girava più veloce del dovuto, rilevando un consumo parecchio superiore a quello effettivo. La salatissima bolletta è stata annullata ed è stata sostituita con una nuova fattura con l'importo corretto.