Il bimbo vestito da jihadista che compare nell'ultimo video dell'Isis ha un nome e un cognome. Si chiama Isa Dare, ha 6 anni ed è il figlio di una donna inglese di origini nigeriane, Grace Khadija Dare, che è fuggita da Londra nel 2012 e si è recata prima in Turchia e poi in Siria per unirsi allo Stato Islamico insieme ad altre 'spose della jihad'.

A svelare l'identità del piccolo è il nonno, Henry Dare, tassista londinese, che ha raccontato tutto al Daily Telegraph: "È lui, non c'è dubbio. Certamente è il figlio della mia Grace". L'uomo ha poi aggiunto: "Spero che qualcuno stia cercando di farli tornare a casa" e "Il bambino non c'entra nulla. Lo usano solo come scudo, per propaganda".

Dare ha riferito alla polizia che la figlia, da devota studentessa cattolica quale era, si è avvicinata progressivamente ad una moschea intorno alla quale gravitava un gruppo fondamentalista islamico. Da tempo, Grace scriveva sui social network di voler essere la prima donna britannica nell'Isis a uccidere un ostaggio britannico o un americano. Lo scorso luglio aveva anche pubblicato una foto di Isa, ribattezzato dalla stampa "Jihadi junior".