Un rocambolesco tentativo di furto in villa finito con le manette. È successo stanotte a Palermo, dove la polizia ha arrestato Bernardo Valenti, 25enne di via Castellana, Filippo Calì, 30enne di via S. Puglisi, e Paolo Lo Galbo, 46enne di via Vito Fazio Allmayer. L'accusa è di tentato furto aggravato in concorso in un'abitazione di via Bernini, in zona Uditore.

Due dei tre malviventi, dopo aver scavalcato il muro perimetrale della villetta, hanno iniziato ad armeggiare sulla porta d’ingresso, ma per timore di essere bloccati hanno interrotto la loro azione di scasso e sono velocemente usciti dal giardinetto per allontanarsi. Ma a distanza di pochi minuti hanno ben pensato di tornare alla carica.

Con le stesse modalità (due ladri in azione ed un terzo a fare da palo in macchina) e seguendo lo stesso tragitto (scavalcando nuovamente il muro di cinta), i malviventi sono tornati nei pressi della villetta e hanno avuto il tempo di scardinare il cilindretto della porta d’ingresso e disattivare l’allarme, staccandone l’unità esterna e riponendola in un secchio d’acqua.

Alla vista della polizia, i ladri hanno nuovamente tentato di fuggire, ma grazie al contributo di altre volanti giunte in soccorso, la banda è stata bloccata all’altezza di via Aci, alla fine di via Uditore. All’interno del veicolo, gli agenti hanno trovato e sequestrato diversi attrezzi utili per il "lavoro", tra guanti, martelli, giraviti, pinze, tronchesse, forbici e piede di porco. L'arresto dei tre, invece, è stato convalidato per direttissima.
 


Fonte: Questura di Palermo