Una rosa luminosa per Santa Rosalia. Questo l’omaggio che ha preso vita nei giorni scorsi sul sagrato della Cattedrale di Palermo, un momento suggestivo da rivivere grazie al video pubblicato da BlogSicilia.

Alla Cattedrale una rosa luminosa per Santa Rosalia

I palermitani e i turisti si sono inginocchiati per accendere le 5mila candele posizionate per formare una rosa luminosa che l’artista e stilista Angelo Cruciani ha realizzato in occasione del Festino di Santa Rosalia, Patrona della città di Palermo.

Fedeli, semplici passanti e bambini hanno voluto prendere parte a questo evento, che in pochi minuti è diventato un vero “rito collettivo”. Dopo che monsignor Filippo Sarullo, parroco della Cattedrale, ha coinvolto tutti in un Padre Nostro, ha avuto inizio l’accensione: qualcuno ha bisbigliato una preghiera, qualcun altro ha invece affidato alla Santuzza i suoi desideri.

Lo spettacolo dall’alto – come mostra il video di BlogSicilia – è stato davvero suggestivo: la rosa, man mano, ha preso forma, illuminando la notte estiva e diventando un atto d’amore verso Santa Rosalia e anche verso la città di Palermo.

“Rosalia e luce sia”

L’idea della grande rosa “Rosalia e luce sia” è di Stefania Morici e a Angelo Yezael Cruciani. L’evento ha segnato il ritorno dello stilista e artista, che già nel settembre 2020 aveva composto una grande rosa con duemila cuori, sempre sul sagrato della Cattedrale normanna, ricevendo anche la benedizione papale.

Era stato il primo omaggio post pandemia a Santa Rosalia, nell’anno che aveva cancellato il Festino insieme a migliaia di altre manifestazioni in giro per il mondo. “È un onore essere al centro del Mediterraneo e rendere omaggio alla santa di Palermo“, ha detto Cruciani, che ha composto l’installazione con l’aiuto dell’ex Iena e attore Shi Yang Shi.

“È stato inaspettato l’aiuto dei bambini ma anche dei fedeli e dei turisti che hanno costruito la rosa con noi, senza alcun tipo di indicazione. Così la rosa di Rosalia è diventato l’omaggio di un’intera città“.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati