Rubava l'energia elettrica con un magnete, per questo i carabinieri della compagnia di Partinico (in provincia di Palermo) hanno arrestato Domenico Bonafede, 77 anni. L'uomo, peraltro, utilizzava l'energia rubata per il suo panificio abusivo; grazie alla "trovata", l'esercizio commerciale registrava un consumo di energia elettrica inferiore dell’88% rispetto al dato reale.

L'autorità giudiziaria ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del giudizio con rito direttissimo che si è tenuto stamani presso il Tribunale di Palermo: l'arresto è stato convalidato, al panettiere è stata inflitta una condanna a 4 mesi di reclusione con pena sospesa e quindi è stato rimesso in libertà. In più, gli è stata elevata una multa di 300 euro.