Non solo Roma, ma anche una tappa in Sicilia per l’attore Russel Crowe. Il mitico “gladiatore” si è fermato al Porto Rossi di Catania, dove ha posato per alcuni scatti.

Russel Crowe in Sicilia

Anche Crowe, dunque, si aggiunge al lungo elenco di star che in queste settimane sta visitando o ha visitato la Sicilia. Volti noti del panorama nazionale e internazionale, che non resistono al fascino della Trinacria. Dalle celebrità di Hollywood, come Sharon Stone, ai vip nostrani, sui social le bellezze siciliane vengono celebrate di continuo.

Russel Crowe, come raccontato da alcune Storie in evidenza nell’account Instagram del Porto Rossi di Catania, ha dunque fatto tappa in Sicilia, ma con la massima riservatezza.

L’attore è stato nelle scorse settimane a Roma, prima di interpretare l’esorcista Padre Gabriele Pietro Amorth in “The Pope’s exorcist” diretto da Julius Avery. In quell’occasione, con grande ironia, ha postato sui social una foto davanti al Colosseo con tutta la famiglia e la fidanzata Britney Theriot.

Barba lunga e outfit da turista, con occhiali da sole, per un selfie che ha ricordato “Il Gladiatore“, celebre colossal uscito nel 200, diretto da Ridley Scott, che gli ha regalato fama mondiale. “Ho portato i ragazzi a vedere il mio vecchio ufficio”, aveva scritto.

Il prossimo impegno professionale dell’attore è quello che lo vede protagonista di “The Pope’s exorcist” di Avery, già regista del film horror datato 2018 “Overlord”. Il film si ispira alla figura di Padre Amorth, presbitero e scrittore italiano noto come l’esorcista della diocesi di Roma.

A vestire i suoi panni, dunque, sarà Russel Crowe, con la sceneggiatura di Chester Hastings e R. Dean McCreary, gli sceneggiatori di Fanboy del 2018, e da Evan Spiliotopoulos, che ha scritto il remake de La bella e la bestia del 2017. Il sacerdote è deceduto a Roma, nel settembre del 2016, ed a lui è già stato dedicato un documentario di William Friedkin dal titolo “The Devil and father Amort”, uscito nel 2017.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati