Il coraggio del siciliano Salvo Sardo è stato premiato. Quando aveva 20 anni è partito da Aci San Filippo, in provincia di Catania. Senza conoscere una parola d’inglese, ha fatto le valigie, ha salutato i genitori e, con tremila euro in tasca, è andato a Londra, ma con una promessa. Appena finiti i soldi, se non avesse concluso nulla, sarebbe tornato a casa.

Salvo, invece, ha concluso più di qualcosa. Nel giro di un anno è entrato nel ristorante londinese dello chef Giorgio Locatelli (uno degli stellati che sarà giudice nella prossima edizione di Masterchef). Locatelli lo ha scelto per guidare la cucina di Ronda Locatelli, bistrot all’interno dell’Atlantis, The Palm di Dubai.

Una bella storia, quella di Salvo, che su La Sicilia racconta:

«Quando torno in Sicilia non sopporto di sentirmi dire sempre le stesse cose, “Ma tu sei stato fortunato, ti nni isti…”, “Qui non c’è lavoro…”, “Tu parli inglese…”. Ma io ho avuto solo un po’ di coraggio, ci ho provato e vorrei invogliare i ragazzi a fare la stessa cosa, a lasciare “i cosci da’ mamma”, la sicurezza.

Nel menu del locale di Locatelli ci sono anche alcuni piatti siciliani: «Da buon siciliano sono orgoglioso di avere nel menù gli arancini e i cannoli, mi impegno a farli veramente bene, la gente deve trovarci dentro la sicilianità, deve capire che sono fatti ad hoc».

Una bella storia, quella di Salvo Sardo. Non possiamo che fargli tanti auguri per il futuro!