Un ladro un po' sfortunato e sicuramente molto sbadato: all'indomani di un furto in un ristorante di San Leone, si è recato dai carabinieri per denunciare lo smarrimento di un documento, senza immaginare i militari lo avrebbero riconosciuto. Invece è proprio quello che è successo, perché gli agenti in caserma erano gli stessi che erano intervenuti nel ristorante e avevano visionato le registrazioni delle telecamere di sorveglianza.

Ladro sbadato riconosciuto dai carabinieri

Così D.V., residente a Trapani, ma periodicamente ad Agrigento per lavorare come giostraio, è stato denunciato a piede libero per furto aggravato e ricettazione. I carabinieri stavano indagando sul furto avvenuto al ristorante "Il ciliegino" di viale delle dune: una volta che il 26enne è entrato negli uffici dei militari, il suo volto è apparso "familiare" agli agenti e non è stato difficile riconoscerlo.

Il giovane si era introdotto nel ristorante portando via un televisore: gli agenti, in seguito ad una perquisizione, hanno trovato non soltanto la tv, ma anche un tablet che era stato rubato a Sciacca a fine giugno.