Dal cuore del mar Mediterraneo, al resto del mondo: le sarde e le acciughe dell'azienda siciliana Agostino Recca conquistano New York e Sidney. L'azienda, leader da quattro generazioni nel settore delle acciughe e delle sarde salate, è oggi guidata da Vincenzo, che racconta al Corriere del Mezzogiorno:

Già negli Anni Trenta, mio nonno aveva un'azienda conserviera con un altro socio. All'epoca si chiamava 'Margiotta-Recca". Subito dopo la sua morte, mio padre Agostino, parti per gli Stati Uniti e ci rimase per quindici anni. Ma il suo cuore era a Sciacca. E cosi, tornò, più carico e deciso di prima e riprese in mano l'attività.

L'azienda opera dal 2008 a Sciacca, nella zona industriale di Santa Maria, all'interno di uno stabilimento di 3.000 metri quadri, con 15 dipendenti e 40 distributori e importatori, europei ed esteri. Dalla Sicilia, i prodotti vengono esportati in oltre 20 Paesi in tutto il mondo, in particolare negli Stati Uniti, cui si aggiungono Canada, Giappone, Russia, Brasile, Australia, Cina, Belgio, Francia, Danimarca, Lussemburgo, Germania, Inghilterra, Irlanda, Korea, Singapore, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Polonia e Guatemala. Ogni anno vengono trasformate circa 700 tonnellate di pesce fresco, pescato per la maggior parte localmente e all'occorrenza dell'Adriatico: vengono venduti oltre 2 milioni di pezzi in vasi e lattine e il fatturato è di oltre 5 milioni e 200 mila euro.