Dentro la bara non c'era il nonno, ma un'altra persona. E adesso saranno gli investigatori a chiarire i motivi che hanno portato a uno scambio di salme nell'obitorio dell'ospedale di Modica (Ragusa). I funerali dei due defunti sono stati rinviati: si tratta di un anziano di Pozzallo e di uno di Ispica, le cui salme erano entrambe nell'obitorio del nosocomio.

Una prima agenzia è andata a recuperare la salma, prelevata dopo il placet del personale medico e di un parente, in evidente stato confusionale, ma è stato quando la seconda agenzia ha recuperato l'altra salma che è emerso che qualcosa non andava. Un nipote ha avvertito che il cadavere non aveva i lineamenti del defunto: per quanto un cambiamento nell'aspetto sia normale, quando le salme sono arrivate a destinazione è stato evidente che si era trattato di un errore. Uno dei parenti ha quindi denunciato quanto accaduto.