Si presentava ai passanti di via Diaz, nel cuore di Enna, come una chiromante in grado di leggere la mano, ma i poliziotti della Squadra Mobile hanno presto scoperto i suoi precedenti per truffa. Così il questore Ferdinando Guarino ha emesso un foglio di via per la sedicente chiromante, proventiente da Catania, che ha al sua attivo già diversi precedenti: alla donna è stato intimato di allontanarsi da Enna, senza ritornare per almeno tre anni.

Per chiedere soldi alla gente, inoltre, avrebbe utilizzato anche un altro metodo: offrire un'immagine di Padre Pio in cambio di denaro. Anche il marito della donna, pure lui noto alle forze dell'ordine, ha ricevuto un foglio di via: l'uomo è stato denunciato in passato per truffa, ricettazione e detenzione abusiva di armi.

Nel corso dei mesi scorsi la Divisione Anticrimine ha istruito 84 pratiche, conclusesi con altrettanti allontanamenti di pregiudicati o delinquenti abituali, provenienti da altre province della Sicilia, che si trovavano a Enna senza una valida ragione. Quaranta dei provvedimenti sono stati firmati a luglio.