Una coppia ha scoperto un nigeriano di 41 anni intento a masturbarsi davanti a un asilo a Roma. Immediata la chiamata ai carabinieri, i quali, una volta giunti sul posto, hanno capito che l'extracomunitario non stava semplicemente urinando, come avevano pensato in un primo momento i presenti, esterrefatti. I militari, riporta "Il Giornale", hanno cercato di fermare lo straniero senza fissa dimora (e che non parla bene l'italiano), ma questi si è avventato contro gli uomini in divisa; durante la colluttazione, l'immigrato ha pure morso uno dei due, ferendolo.

Ammanettato, il nigeriano è stato processato per direttissima con le accuse di resistenza e violenza ai danni di pubblico ufficiale, atti osceni in luogo frequentato da minori e rifiuto di declinare le proprie generalità. "Per lui è stata prescritta la visita al Celio per verificarne le condizioni di salute. A piazzale Clodio l’accusa, rappresentata dal pm Gianluca Mazzei, ha chiesto per il 41enne la custodia in carcere. Una misura accordata poi dalla Corte", spiega il quotidiano romano "Il Tempo".