Immagine         Se volete ritemprarvi nel corpo e nello spirito vi invito a recarvi nell’antico borgo di Badiavecchia. Ma qualcuno si chiederà: Dov’è? – Semplice; siamo a pochi chilometri da Novara di Sicilia nel messinese, immersi tra le silenziose valli che addolciscono il paesaggio tra i monti Peloritani ed i Nebrodi. Giungervi non è difficile, basta imboccare la ss185 che a Terme Vigliatore incrocia la statale 113 per Messina e da qui inerpicarsi su per le montagne fino a Novara di Sicilia per poi proseguire attraverso la strada provinciale 96 che in pochi minuti vi porterà a Badiavecchia. Qui vi troverete immersi nella storia ammirando i resti dell’antico Monastero Cistercense consacrato nel 1117 e la piccola chiesa di Santa Maria Annunziata; tra i dolci declivi e la lussureggiante vegetazione vi sembrerà di udire ancora il dolce e discreto suono della campana che, in quel luogo di mistica solitudine, invitava i monaci dal saio bianco alla preghiera. Poi, se oltre allo spirito avrete anche l’umano desiderio di ritemprare il corpo, qui siete proprio nel posto giusto. Questa è terra di nocciole, frutto a cui ad ottobre dedicano anche una sagra, e non vi sarà quindi difficile trovare degli ottimi dolci preparati dalle sapienti mani degli abitanti del luogo ma anche e soprattutto la rinomata salsiccia di nocciole dall’impareggiabile profumo che, insieme a qualche fetta di buon pane fragrante, saprà soddisfare certamente anche il vostro palato. Badiavecchia è un posto incantevole ed unico di cui, quanti amano la storia e la natura, non potranno non apprezzare il fascino.