La Sala degli Specchi del teatro Politeama di Palermo ospita dal 24 marzo Sicilian Reflections, una spettacolare mostra viruale immersiva. L’evento è promosso dalla Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, con il patrocinio dell’assessorato comunale del Turismo, Sport e Spettacolo. Media partner BlogSicilia.it e Sinergie Group Srl.

Sicilian Reflections, un’esperienza unica

L’innovativo format di esposizione museale, ormai uno standard nelle maggiori capitali europee, sbarca a Palermo dal 24 marzo su via Emerico Amari, nella Sala degli Specchi del teatro Politeama. Il salotto della città, centralissima isola pedonale, accoglie un evento esclusivo per il territorio. Una tappa obbligatoria per i palermitani e i tanti turisti che visiteranno la città.

Attraverso interferenze, rumori e sovrapposizione di stimoli visivi, l’art project Dario Denso Andriolo invita a immergersi all’interno di elementi tipici della quotidianità di ogni siciliano, che si traducono in un’esperienza percettiva fortemente magnetica. Un vero e proprio tuffo emozionale, accompagnato dalle musiche dei due sound project Andrea Morricone e Cristian Viviano.

Un luogo magico che rievoca uno spazio infinito

Sicilian Reflections, spiega Andriolo, è «Un luogo magico, che spero rievochi uno spazio infinito. Le immagini proiettate sono scansioni 3D di persone reali, sculture virtuali vestite di pattern che ho coniugato con motivi attinti dalla tradizione delle maioliche siciliane, il tutto all’interno di una Sala degli Specchi dove ho voluto creare un gioco in cui perdersi e ritrovarsi».

All’inaugurazione era presente anche la vicepresidente dell’Ars Angela Foti: «Possiamo fruire – sottolinea – di contaminazioni interessanti che coniugano l’innovazione con la tradizione, la tecnologia informatica si lega con l’arte più tradizionale siciliana, cioè le maioliche, in una location unica e in una serata che ci riporta a socializzare».

Manlio Messina, assessore regionale al Turismo, allo Sport e allo Spettacolo, aggiunge: «Questa esperienza immersiva permette di vivere in modo nuovo e stimolante uno dei teatri più noti di Palermo, sede di una delle migliori istituzioni culturali regionali. Un plauso va agli artisti che hanno realizzato questa suggestiva installazione, mettendo insieme nuove tecnologie e progettualità per proporre a turisti e visitatori una nuova offerta culturale di alto livello».

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati