RANDAZZO (CATANIA) – Irregolarità in materia di sicurezza alimentare accertate dai carabinieri in alcune aziende settore vitivinicolo a Castiglione di Sicilia e a Randazzo, entrambe aree comprese nel Consorzio Vini Etna Doc. I militari hanno trovato circa 200 litri di mosto concentrato e circa 300 di zucchero d'uva in forma liquida, che sono stati sequestrati, prodotti vinari stoccati in silos senza etichettatura o conservati in locali senza autorizzazione sanitaria.

I carabinieri hanno anche accertato l'utilizzo, nel processo di pulizia e sanificazione industriale, di acqua senza certificazione di potabilità, circostanza che ha portato alla sospensione immediata per un'azienda dell'attività produttiva a tempo indeterminato fino alla regolarizzazione.