Strage bus in Spagna, si susseguono i drammatici aggiornamenti. Tredici studentesse, di cui 7 italiane, hanno perso la vita nell'incidente avvenuto ieri sera nei pressi di Tarragona:  si tratta di Francesca Bonello, Elisa Valent, Valentina Gallo, Elena Maestrini, Lucrezia Borghi, Serena Saracino ed Elisa Scarascia Mugnozza.

Le famiglie, si apprende, sono state informate, ma non hanno ancora fatto il riconoscimento, tranne che per Valentina Gallo. Oltre alle 13 vittime ci sono anche 8 dispersi, dei quali non si hanno notizie. Sono 34 i feriti ricoverati negli ospedale di Tortosa, Tarragona e Barcellona, di cui 4 italiani. Di questi, due ragazze e un ragazzo, secondo fonti del ministero degli Interni catalano. Tra le ragazze che hannop perso la vita ci sono anche due tedesche, una rumena, una uzbeka, una francese e una austriaca. 

L'autista del bus è al momento indagato per 13 omicidi per "imprudenza", secondo quanto riportato dal quotidiano catalano "La Vanguardia". Potrebbe essere stato colto da un colpo di sonno. L'uomo, 63 anni, è stato rimesso in libertà dopo essere stato a lungo interrogato dalla polizia regionale catalana. 

Foto: Il secolo XIX