A Roma, in Campidoglio, è stata allestita la camera ardente per Piero Angela, il noto giornalista e divulgatore scientifico, scomparso sabato scorso all’età di 93 anni. Toccante il messaggio di commiato del figlio Alberto: “Chi amiamo non dovrebbe mai lasciarci. Ma accade”.

Tra i tanti che hanno voluto salutare per l’ultima volta il conduttore di Superquark c’è stata anche la palermitana Chiara Tumminello, studentessa di 20 anni. Lo riporta l’edizione romana di Repubblica.

La ragazza, studentessa di Lingue e letteratura straniere all’università di Palermo, ha spiegato che “Piero Angela per me era diventato come una persona di famiglia, ma molto colta e che ti sapeva spiegare le cose”. Da qui la decisione di prenotare un volo per la Capitale.

Tumminello ha raccontato: “Avevo quattro anni quando ho inziato a guardare Superquark, lui riusciva a coinvolgermi, a stimolare la mia curiosita. Così ieri, quando ho letto che oggi avrei potuto venirlo a salutare, non ci ho pensato due volte e ho preso un volo per Roma”.

La studentessa siciliana ha anche affermato “che è stato proprio Alberto Angelaa farmi appassionare alla storia: con la trasmissione Passaggio a nord ovest mi sono interessata alla rivoluzione russa, dopo la trasmissione ho iniziato ad approfondire sui libri tanto che poi ho incentrato proprio su questo argomento la tesina di terza media”.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati