La trasmissione "Quarto Grado" ha mostrato il nuovo volto di Totò Riina, a pochi giorni dalle polemiche sulla processione di San Giovanni Evangelista a Corleone. Fa ancora discutere, infatti, il presunto inchino davanti all'abitazione di Ninetta Bagarella, moglie del boss di Cosa Nostra, peraltro a pochi giorni dalla data fissata per la presentazione del libro del figlio Salvatore a Palermo, prevista per il 18 giugno. Una foto nella quale si capisce quanto Riina sia invecchiato in oltre 20 anni dall'arresto del 15 gennaio 1993.

Il boss, rendendo dichiarazioni spontanee sulla trattativa tra Stato-mafia, si è lamentato di recente di un "abbandono", sostenendo di non essere stato nemmeno avvertito dell'udienza dello scorso 27 maggio. Un'accusa a cui il Presidente della Corte d'Assise ha replicato ricordandogli che aveva "firmato la rinuncia" ad assistere in videocollegamento.