Nuova scossa di terremoto in Sicilia. A largo della costa siciliana nord orientale, nel Messinese, si è verificato un evento di magnitudo 2.4, poco prima delle 3 di notte. Gli strumenti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato il terremoto a una latitudine di 38.37, una longitudine di 15.2 e una profondità di 115 chilometri.

Anche nella notte antecedente si è verificato un altro evento sismico, ma di magnitudo 2.4, sempre nella zona della costa siciliana nord orientale, a largo delle coste di Messina. Alle 3.40 i sismografi avevano percepito la scossa ad una latitudine 38.24, una longitudine 14.46 e una profondità di 9 chilometri.

In entrambi i casi, fortunatamente, non sono stati registrati danni a cose o a persone.

Terremoto in Sicilia, i precedenti

Soltanto pochi giorni prima uno sciame sismico ha interessato l’area dell’Etna. In poche ore si sono verificate oltre 40 scosse di terremoto tra Adrano, Biancavilla, Bronte, Milo e Zafferana Etnea, con una intensità compresa tra magnitudo di 1,5 e 3,5.

Secondo quanto rilevato da INGV Terremoti, gli epicentri degli eventi sismici registrati sono tutti localizzati sul fianco occidentale dell’Etna, a monte dei comuni di Bronte, Adrano e Biancavilla, prevalentemente nella zona di Monte Minardo. La profondità degli ipocentri varia tra 15 e 27 km. Qui, in passato, si sono già verificati eventi sismici.