Trema di nuovo la terra in Sicilia. Un terremoto di magnitudo 2.5 è stato registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica alle ore 13.46. L’evento si è verificato a 1,2 chilometri Nord da Santa Tecla, una frazione marinara di Acireale, a una profondità di 11,1 chilometri.

Le tre località più vicine all’epicentro, in ordine di distanza, sono Acireale (4.0 km), Santa Venerina (5.5 km), Aci Catena (6.0 km). Non si registrano, per fortuna, danni a persone o cose.

Soltanto pochi giorni fa uno sciame sismico ha interessato l’Agrigentino. In particolare, tra le giornate del 18 e 19 luglio, la terra ha tremato diverse volte.  L’Istituto Geofisico di Vulcanologia di Menfi ha registrato otto scoss, a pochi chilometri dal centro abitato. Lo sciame sismico ha avuto una magnitudo variabile tra 1.4 e 2.4 della Scala Richter.

Articoli correlati