I carabinieri di Ribera hanno fermato due ladri all’interno di un’abitazione. I topi d’appartamento hanno finto di essere i proprietari dell’appartamento che stavano svaligiando e, per rendere la storia più credibile, si sono sdraiati a letto. Le forze dell’ordine sono state allertate da alcuni vicini di casa, insospettiti dai rumori provenienti da un casa in centro.

Una gazzella è giunta sul posto in pochi minuti e i carabinieri sono saliti con le armi in pugno. Hanno trovato il portone di casa forzato e semiaperto, nel silenzio più totale. A quel punto hanno deciso di entrare silenziosamente e hanno ispezionato tutti i locali. Una volta giunti in una delle camere da letto, hanno trovato sotto le coperte di un letto matrimoniale due tunisini.

Hanno finto di essere assonnati e anche infastiditi per il controllo. Invano hanno tentato di sostenere di essere i padroni di casa e di stare riposando. A quel punto, i carabinieri hanno contattato i veri proprietari. Hanno verificato l’ammanco di alcuni oggetti dall’abitazione. Per i due ladri sono scattati gli arresti domiciliari con l’accusa di tentato furto.