Non ingrassare a Pasqua può sembrare un miraggio, ma non è così difficile come sembra. Partiamo dal presupposto che non c’è nulla di male a fare qualche strappo alla regola. Di fronte alle tavole imbandite è difficile resistere e sicuramente non ci si può privare di tutto. Il trucchetto è mangiare in modo intelligente, senza strafare. In questo modo la linea non rischia e non si rinuncia al gusto.

Trucchetti per non ingrassare a Pasqua

  • Evitare gli spuntini. Soprattutto in previsione di pranzi abbondanti, rinunciate ai fuoripasto. La tentazione di assaggiare qualcosa, tra un pasto e l’altro, è forte, ma meglio desistere.
  • Limitare le porzioni. Ascoltate il vostro senso di sazietà e non esagerate con le porzioni. Molto spesso è più una questione di gola, che di fame vera e propria. Questo, ovviamente, non significa che dobbiate privarvi ma, semplicemente, che dovreste evitare di esagerare.
  • Mangiare i cibi giusti. Per non ingrassare a Pasqua, può essere utile limitare l’aggiunta di condimenti molto grassi e consumare la carne con moderazione. Sì a frutta e verdura, un po’ meno a pane e grissini. Bevete molta acqua, prima e durante i pasti, per saziarsi più velocemente.
  • Fare lunghe passeggiate. Se volete bruciare calorie, camminate molto: pensate che occorrono 90 minuti di camminata o mezz’ora di bicicletta per bruciare le calorie di una fetta di colomba pasquale.
  • Non ricorrere alle diete drastiche. Questo tipo di regime alimentare mette a dura prova l’organismo, che subisce un vero e proprio stress. La cosa migliore è tornare a un regime equilibrato.

Insomma: riuscire a non ingrassare a Pasqua è possibile e anche semplice. Ricordate, peraltro, che le feste non durano in eterno! Divertitevi insieme ai vostri cari, troverete anche il tempo per tornare in forma.